Norme d'uso e manutenzione

Qui di seguito si riportano le informazioni principali relative ad alcune trasformazioni per i prodotti basso emissivi.
Per informazioni più complete consultare le Guide alla Trasformazione.
 
Manipolazione dei prodotti con rivestimento speciale
·                     I vetri a deposito SGG COOL-LITE SKN, SGG COOL-LITE XTREME, SGG PLANITHERM, SGG PLANISTAR SUN devono essere manipolati utilizzando guanti asciutti, puliti e lisci.
·                     Se non è possibile evitare l’impiego di ventose sul lato deposito per la movimentazione del vetro, è indispensabile assicurarsi che tali ventose siano prive di silicone e perfettamente pulite. Per pulirle, si possono utilizzare prodotti detergenti per vetro. Tra la ventosa e la superficie lato deposito si potrà inserire una cuffia di carta (sottile, morbida, permeabile all’aria e non acida) o un manicotto adattato alle ventose, sempre prestando la massima attenzione che il livello di aspirazione sia ancora sufficiente per manipolare i vetri in assoluta sicurezza (soprattutto se i vetri hanno elevato spessore e quindi sono pesanti).
·                     Distaccare la lastra di vetro e scostare la parte inferiore del vetro successivo prima di sollevarla dalla pila. Qualsiasi contatto del deposito con il vetro successivo deve essere evitato.
·                     È possibile utilizzare un separatore automatico o una pinza, ma la zona di presa dovrà essere ridotta al minimo e quindi eliminata durante le operazioni di taglio.
·                     In caso di dubbio, la posizione del deposito dovrà essere controllata. Non mettere mai il deposito a contatto con una superficie ruvida o con oggetti duri.
·                     Non posare mai le lastre di vetro con il deposito sul lato di appoggio.
·                     Il deposito non deve mai essere asciugato con guanti, carta, ecc.
 
Taglio dei prodotti con rivestimento speciale
I prodotti SGG COOL-LITE SKN, SGG COOL-LITE XTREME, SGG PLANITHERM, SGG PLANISTAR SUN sono tagliati come un comune vetro ricotto, ma il deposito è più suscettibile di essere danneggiato durante le operazioni di taglio e sbordatura. Si dovranno quindi rispettare le prescrizioni seguenti:
·                     Tutte le irregolarità o i difetti di taglio sui bordi dei vetri a deposito devono essere evitati perché aumentano il rischio di rottura termica.
·                     Posizionare il vetro sul banco di taglio con il deposito verso l’alto, in modo da evitare di danneggiarlo con dei residui di schegge di vetro o di polvere presenti sul banco di taglio stesso.
·                     I prodotti devono essere tagliati utilizzando un olio leggero, volatile e adatto per i depositi basso emissivi (ad esempio ACECUT 5250, ACECUT 5503, MR930). Questo olio da taglio può essere utilizzato per tutti gli altri tipi di vetro.
·                     Non utilizzare un olio da taglio normale.
·                     Non diluire o mescolare l’olio da taglio.
·                     Evitare gli eccessi di olio da taglio. La colatura non deve superare i 10 mm dall’orlo o la larghezza della zona sbordata.
·                     Si possono utilizzare sagome prestando tuttavia attenzione a non rigare il deposito posizionando sotto le sagome stesse una protezione morbida (tessuto o feltro).
·                     Le schegge di vetro sulla superficie non devono essere tolte a mano ma utilizzando una pistola ad aria compressa (asciutta e priva di olio).
·                     Quando i volumi tagliati vengono impilati prima della fase di trasformazione successiva, devono essere separati mediante:
-              Pastiglie di sughero speciale (raccomandato)
-              Intercalari di carta morbida
-              Pastiglie di plastica spugnosa
 
Ciò è particolarmente importante per i volumi di dimensioni diverse. Non aggiungere intercalari in polvere.
 
Lavaggio dei prodotti con rivestimento speciale
·                     I prodotti SGG COOL-LITE SKN, SGG COOL-LITE XTREME, SGG PLANITHERM, SGG PLANISTAR SUN devono essere lavati prima della tempra e prima dell’assemblaggio in vetrata isolante.
·                     Si raccomanda l’installazione di lavaggio descritta qui di seguito. Se l’installazione di lavaggio è diversa da tale descrizione, sarà opportuno effettuare dei test per controllare la qualità del lavaggio (tracce, aureole, polvere, ecc.) e assicurarsi che la macchina non danneggi il deposito.
-              Zona di prelavaggio: Rampa di prelavaggio seguita dall’azione di un paio di spazzole cilindriche; acqua di pozzo tra 30 e 40° C, preferibilmente vicino ai 40° C, senza alcun detergente.
-              Zona di lavaggio: Almeno 2 paia di spazzole cilindriche e acqua demineralizzata con una concentrazione massima di cloro di 3 mg/l e un valore di pH fra 6 e 8.
-              Zona di risciacquo: Acqua demineralizzata a temperatura ambiente, con una conduttività massima di 20 μS/cm, una concentrazione massima di cloro di 3 mg/l e un valore di pH fra 6 e 8.
-              Spazzole: Fibre flessibili (morbide) in poliammide del diametro massimo di 0,2 mm e di lunghezza tra 20 a 40 mm. Assicurarsi che le spazzole siano perfettamente pulite e regolarmente lavate. Ciò è particolarmente importante per il lavaggio dei vetri SGG COOL-LITE SKN II e SGG COOL-LITE XTREME II prima della tempra. Sollevare qualsiasi spazzola “dura”.
-              Asciugatura: Utilizzare una soffiante d’aria munita di filtri puliti e regolarmente controllati.
-              Dopo la zona di asciugatura: Rampe antistatiche per impedire il deposito di polveri sulla superficie del vetro.
·                     L’acqua deve essere spruzzata direttamente sul vetro, non sulle spazzole.
·                     Assicurarsi che il vetro non si arresti nella lavatrice, in particolare quando le spazzole ruotano.
·                     Posizionare il vetro con il deposito dalla parte opposta ai rulli.
·                     Dopo l’operazione di asciugatura non deve restare la minima traccia d’acqua sul deposito.
·                     Si può utilizzare una lampada UV per inibire lo sviluppo di batteri.
·                     Si raccomanda di sottoporre regolarmente la lavatrice a pulizia, specialmente le spazzole e le zone in cui viene usata l’acqua demineralizzata. Pulire i filtri ogni giorno e le vasche ogni settimana. Per le spazzole, una pulizia a vapore dà buoni risultati; non usare tuttavia acqua a forte pressione e a temperatura elevata sulle setole.
·                     Nel caso di macchie presenti sulla superficie del deposito, è possibile asportarle utilizzando un panno asciutto e morbido o un prodotto detergente seguito da una rapida asciugatura, a condizione che si agisca con la massima cura e subito dopo che la contaminazione ha avuto luogo.
·                     Per l’impilamento provvisorio dei vetri lavati, utilizzare delle pastiglie di sughero vicino ai bordi dei vetri (sulla zona sbordata). Si possono anche usare strisce di spugna di polietilene di 2mm di spessore.