Aspetto visivo e difetti ottici

Le norme EN considerano marginalmente l’aspetto estetico. Per le problematiche che si sono verificate sul mercato data l’assenza di indicazioni esaurienti, si è resa necessaria la pubblicazione da parte della Commissione UNI di un documento normativo, la UNI TR 11404 al quale si rimanda per gli aspetto di dettaglio.
Il documento discrimina tra aspetti visibili che non costituiscono difetto perché derivano dalle  caratteristiche fisiche dei materiali ed altri che invece sono da considerarsi come della difettosità fissando per questi ultimi i limiti ammissibili sulle vetrate.
Per vetrate s’intendono tutte le tipologie di lastre che possono essere utilizzate in campo edile:

  • vetro ricotto
  • vetro indurito
  • vetro temprato
  • vetro stratificato
  • vetrate isolanti